Seguici sui social

ATP

Coppa Davis, semifinali: Francia-Serbia e Belgio-Australia sull’1-1

Kyrgios

Alla conclusione della prima giornata, entrambe le semifinali di Coppa Davis sono sulla situazione di 1-1. Jo-Wilfried Tsonga ha riportato in parità la Francia, dopo la sorprendente sconfitta di Pouille. Nick Kyrgios e David Goffin, a fatica, hanno rispettato il pronostico. 

FRANCIA-SERBIA 1-1
Lajovic b. Pouille 6-1 3-6 7-6(7) 7-6(5)
Tsonga b. Djere 7-6(2) 6-3 6-3

Ci si attendeva un comodo 2-0 dopo la prima giornata, ma a sorpresa Dusan Lajovic ha fatto l’impresa ed ha regalato interesse alla sfida. Nel match d’apertura, il serbo si è imposto in 4 set su Lucas Pouille, ed ha portato in vantaggio i suoi.

L’inizio è stato uno shock per il transalpino, che ha sentito la pressione ed ha ceduto nettamente il primo set, 6-1 in appena 26 minuti. Ottima la reazione di Pouille ad inizio secondo, con un parziale di 4-0 che gli ha permesso poi di pareggiare i conti (6-3), nonostante un tentativo di rimonta di Lajovic. Dopo essersi divisi 2 set a senso unico, la vera battaglia è iniziata dal terzo in poi. Lajovic ha preso nuovamente il largo, come nel parziale d’apertura, ma questa volta Pouille ha recuperato i 2 break di svantaggio. Sul 5 pari il francese ha ceduto per l’ennesima volta la battuta, ma un’ulteriore contro break gli ha permesso di issarsi comunque al tie break, dove però ha ceduto 9-7 (con set point fallito sul 7-6). Un duro colpo per Pouille, che ad inizio quarto si è ritrovato subito sotto 3-0. Lajovic ha tenuto il vantaggio fino al 5-3, quando ha perso il servizio. Vittoria però rimandata soltanto di pochi minuti, ancora al tie break il serbo ha chiuso il set ed il match, questa volta per 7 punti a 5.

Nel match successivo, ci ha pensato Jo-Wilfried Tsonga a ristabilire la situazione. Il numero 1 di Francia ha sofferto nel primo set, vinto soltanto al tie break, contro un ottimo Laslo Djere. Un netto 7-2 però, gli ha spianato la strada verso un’agevole vittoria, raggiunta con un doppio 6-3 nei 2 set successivi.

BELGIO-AUSTRALIA 1-1
Goffin b. Millman 6-7(4) 6-4 6-3 7-5
Kyrgios b. Darcis 6-3 3-6 6-7(5) 6-1 6-2

Vittorie sofferte per i 2 favoriti, costretti entrambi alla rimonta. Nel primo incontro, David Goffin ha sconfitto in 4 set un mai arrendevole John Millman, capace di giocare alla pari con il belga per 3 ore e 36 minuti, nonostante condizioni di gioco a lui meno congeniali e la poca esperienza in match di questo livello.

Nel primo parziale grande equilibrio fino al 5 pari, quando Goffin ha piazzato la prima zampata. Sul 6-5, il belga ha servito per il set, ma a sorpresa Millman ha agguantato il contro break. Al tie break, l’australiano ha rimontato un iniziale svantaggio di 0-2 e si è imposto per 7-4. Sulle ali dell’entusiasmo, Millman ha trovato il break ad inizio secondo, ma l’ha restituito subito. Goffin, rientrato immediatamente nel set, ha ritrovato fiducia, e dopo aver superato un game difficile (sul 4 pari ha annullato 3 palle break), ha agguantato il break decisivo nel decimo gioco (6-4). Più agevole il terzo, chiuso 6-3 grazie al break nel sesto gioco. Grande battaglia invece nel quarto, con Millman che ha recuperato per 2 volte un break, ma si è arreso definitivamente nel decimo gioco. Goffin ha chiuso 7-5 ed ha portato i suoi in vantaggio.

La risposta di Nick Kyrgios nel secondo match non si è fatta attendere. L’australiano ha lottato ed ha sconfitto in 5 set il solito grande Steve Darcis, uomo Davis che in nazionale esalta tutte le sue qualità. Dopo oltre 3 ore e mezza di gioco, Kyrgios è riuscito a vincere un match difficile, aiutato anche da Lleyton Hewitt, che in panchina l’ha motivato praticamente su ogni punto, dall’inizio alla fine.

Nei primi 2 parziali, Kyrgios e Darcis si sono divisi la posta. Un 6-3 a testa, con un break per parte. Il set più bello ed emozionante del match è stato senza ombra di dubbio il terzo, nel quale i 2 hanno regalato spettacolo. Nessun break, ma scambi lunghi e grandi occasioni per entrambi, in particolare nella fase iniziale. Al tie break, il belga ha iniziato alla grande, con 4 punti consecutivi che però non sono bastati per chiudere agevolmente. Kyrgios è rientrato fino al 5 pari, ma un lunghissimo scambio nel dodicesimo punto, concluso con un errore non forzato, ha permesso a Darcis di andare avanti 2 set a 1. Un vantaggio che però non è bastato al belga neanche per avvicinarsi alla vittoria, a causa di una condizione fisica ai minimi termini, al contrario di Kyrgios, ancora in ottima forma. L’australiano ha dominato il quarto ed il quinto set, concedendo appena 3 giochi all’avversario ed ha riportato i suoi in parità.

Nato a Napoli il 30 dicembre 1991, sono appassionato di sport fin da piccolo e mi sono avvicinato al tennis nel 2003, seguendo le gesta di Andy Roddick. Coltivo la mia passione giorno dopo giorno, in campo e al computer, amo documentarmi, scrivere e raccontare tutto quello che riguarda questo magnifico sport. Seguo con lo stesso entusiasmo anche calcio e formula 1. Facebook: https://www.facebook.com/fabio.spoti Twitter: https://twitter.com/91Fabio

Esprimi la tua opinione

Altri in ATP