sabato 22 luglio, 2017
Federer

Wimbledon: Federer nella leggenda, Cilic al tappeto. Slam numero 19, ottavo trionfo ai Championships

Roger Federer domina Marin Cilic e torna a vincere Wimbledon 5 anni dopo l’ultima volta. Finale a senso unico, che ha regalato allo svizzero il record di trionfi all’All England Club. Superati Pete Sampras e Williams Renshaw. Mai in partita il croato che, dolorante al piede sinistro, ha avuto nel corso del match anche un crollo emotivo, sfociato in un forte pianto. 

Roger Federer è il primo giocatore della storia, a livello maschile, a vincere per l’ottava volta in carriera Wimbledon. Il torneo perfetto nell’anno perfetto. Ad inizio stagione, neanche il più ottimista dei tifosi dello svizzero avrebbe mai immaginato un cammino del genere: trionfo in Australia, doppietta Indian Wells-Miami, trionfo a Wimbledon (senza dimenticare Halle).

Come aveva più volte dichiarato il campione elvetico, questo era l’obiettivo più importante della stagione, raggiunto a pieni voti. L’epilogo ha dimostrato quanto la scelta di saltare la stagione sul rosso sia stata giusta, per arrivare a Londra nella miglior forma possibile.

A quasi 36 anni, Federer ha addirittura vinto il torneo senza cedere set, demolendo tutti gli avversari sul suo cammino, l’ultimo dei quali un Marin Cilic molto teso e provato. Il croato ha giocato un grande torneo, ed ha raggiunto per la prima volta in carriera la finale di Wimbledon. Ma oggi non è riuscito a giocarsela, mai.

Match a senso unico, l’equilibrio è durato soltanto 4 giochi. Cilic ha avuto una palla break sul 2-1, l’ha fallita, e nel successivo Federer non ha perdonato, piazzando la prima zampata del match. Da quel momento, il croato è sprofondato sotto i colpi dello svizzero, e dopo aver perso il parziale d’apertura (6-3 con 2 break), ad inizio secondo il suo crollo emotivo è addirittura sfociato in un forte pianto. Dopo una piccola pausa, nella quale Cilic si è calmato ed è stato anche fasciato al dolorante piede sinistro, il match è ripreso. Federer ha chiuso il secondo parziale in appena 25 minuti, col punteggio di 6-1.

Il set migliore del match è stato senza dubbio il terzo, con Cilic che ha ritrovato un po’ di forza ed ha tenuto testa all’elvetico per metà parziale. Bravo a tenere il servizio fino al 3 pari, quando Federer ha agguantato il break, che era nell’aria. Lo svizzero, impeccabile al servizio, ha poi chiuso agevolmente il match.

Dopo 5 anni, dopo le 2 finali perse con Novak Djokovic, e dopo quella caduta contro Milos Raonic nella semifinale del 2016, Federer si è preso una grande rivincita ed è tornato a vincere quello che senza ombra di dubbio è il suo torneo. Trionfo che gli consente anche di tornare numero 3 del mondo e di qualificarsi aritmeticamente alle ATP World Tour Finals.

Federer b. Cilic 6-3 6-1 6-4

Non perderti questi articoli

Fognini

ATP 250 Umago: Fognini ai quarti di finale, sconfitto Kicker in 3 set

Esordio vincente di Fabio Fognini ad Umago, battuto Nicolas Kicker. Dopo un buon primo set, …

Djokovic

Laver Cup, Roger Federer conferma che Novak Djokovic non ci sarà. In forse Andy Murray

A settembre si gioca la prima edizione della Laver Cup, che dovrà fare a meno …